Superstudio

Superstudio è stato fondato a Firenze nel 1966 da cinque architetti italiani: Cristiano Toraldo di Francia (nato nel 1941), Gian Piero Frassinelli (nato nel 1939), Alessandro Magris (nato nel 1941), Roberto magris (nato nel 1935) e Adolfo Natalini (nato nel 1941). Questo gruppo è diventato il più poetico e il più incisivo nel propulsare l’Italia verso le decennie seguenti. I loro disegni puramente poetici della serie “Monumento Continuo” illustrano la loro convinzione nel fatto che il semplice prolungamento di un solo pezzo di architettura sovra l’intero mondo potrebbe “fare scattare l’ordine cosmico ssulla Terra”. Nel contesto urbano, l’estrusione di New York prolunga ed estende il profilo della città su di una sezione di Manhattan innescandoci la natura, facendo riflettere il blu del cielo sulle cime dei palazzi. In altri disegni, ci sono delle strutture bianche, suddivise a scacchiera, monoliti che scavalcano il paesaggio naturale per affermare un “ordine raggionevole“. Superstudio vide in questa legge di unificazione singolare, contrariamente a molti piani utopici moderni, un modo di innalzare il mondo naturale invece di cancellarlo. Dichiarandosi “adetti di una architettura radicale“, Superstudio, e particolarmente uno dei suoi fondatori (Adolfo Natalini), scatena un gran movimento di entusiasmo tra numerosi studenti dell’architettura moderna. Come Christo, Superstudio edita stampe e altri libri che raccontano dei loro progetti.

Opere Uniche